Pagine

giovedì 14 febbraio 2019

New Book - "Liberi Dentro" un libro che nasce dalla presenza in carcere come volontario da 25 anni

Blog Diritti Umani - Human Rights
Cari lettori di questo Blog sui Diritti Umani. Condivido con voi un mio impegno che è una parte importante della mia vita. Da molti anni entriamo nelle carceri di Roma e del Lazio con Sant'Egidio come volontari, per incontrare i detenuti. Ho scelto di raccontare questa esperienza in un libro dal titolo: “LIBERI DENTRO – Cambiare è possibile, anche in carcere”, disponibile in libreria e in on-line. Sono raccontate varie storie avvincenti e descrizioni dell'interno del carcere, realtà  nascosta da un alto muro che la separa dal mondo esterno.  Spero che tra le pagine del libro scoprirete quanta umanità e sofferenza, che meritano attenzione e rispetto, sono racchiuse dietro le mura di una prigione.
Ezio Savasta
(Curatore del Blog Diritti Umani - Human Rights)



Roma 26 marzo 2019 - Libreria Feltrinelli Roma - Il Video della presentazione su Radio Radicale

Agnese Moro
Maria Claudia Di Paolo
già provveditore regionale dell'Amministrazione Penitenziaria del Lazio, Abruzzo e Molise
Mario Marazziti
Editorialista e scrittore, già portavoce della Comunità di Sant’Egidio e presidente della Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati (XVII Legislatura)
Davide Dionisi
Giornalista Vatican News
Silvia Marangoni 
Comunità di Sant'Egidio


Il libro
Dall'introduzione di Mario Marazziti
"Questo libro ci porta dentro le mura del carcere e ci aiuta a guardare. E a vedere. A incontrare persone. Che l’autore chiama “amici”. Da molti anni entra a Regina Coeli, a Rebibbia, in molti altri istituti penitenziari italiani con altri della Comunità di Sant’Egidio, assieme ad altri volontari e persone di buona volontà. E’ un lavoro straordinario di umanizzazione, che aiuta a prevenire la radicalizzazione, ...
Continua a leggere >>>





Recensioni





Quarta di copertina
Più di venticinque anni trascorsi in carcere, per libera scelta, per incontrare le persone detenute in qualità di volontario della Comunità di Sant'Egidio.

In prigione, per eccellenza luogo di emarginazione, la visita rompe l’isolamento e questo è un grande dono. Chi è detenuto, anche chi ha commesso gravi reati – fa intuire con delicatezza l’Autore – non vuole che la sua vita si esaurisca con il suo reato, ma chiede di essere ascoltato.

In questo libro vengono descritte con profondità le giornate nelle carceri italiane, si smontano alcuni luoghi comuni, ci si imbatte in tante piccole e grandi contraddizioni, ci si appassiona a vicende che paiono quasi incredibili. La vita, le difficoltà, le speranze, la violenza, le delusioni, la rabbia, la gioia che queste vicende esprimono, mostrano quanta umanità sia racchiusa dietro gli spessi muri di una prigione.

“Il carcere è uno specchio. Racconta come siamo. È un sensore di civiltà. È un microcosmo, deformato, della nostra vita. Tutto è terribilmente umano, ma anche estremo. Come il rumore, assordante, permanente. Il contrario di quello che chi non vi è mai entrato potrebbe immaginare: nel rumore l’inattività, che spesso non aiuta a riflettere, ma addormenta quello che servirebbe per cambiare”. (Mario Marazziti)
__________________

Ezio Savasta - Nato nel 1957 vive a Roma, dove insegna nella scuola secondaria superiore. Volontario della Comunità di Sant’Egidio, svolge attività di sostegno agli immigrati e alle persone senza dimora ed è membro del Coordinamento Internazionale per l’abolizione della pena di morte. Promotore sul web dei temi della difesa dei diritti umani, ha maturato una lunga esperienza sui sistemi carcerari nel servizio volontario presso gli istituti di pena della Regione Lazio. Gestisce il Blog “Diritti Umani-Human Rights” e la pagina Facebook BlogDirittiUmani seguita da migliaia di persone.

Per informazioni e feedback:
Sul Web: liberidentro.info      Facebook: Ezio.Savasta     Twitter: @EzioSavasta

Possibile acquistare e prenotare nelle libreirie

Acquisto On Line: Infinito Edizioni SRL    AMAZON   


Tutto il ricavato dei diritti sul libro sarà devoluto 
alle attività in carcere della Comunità di Sant'Egidio

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.